Dintorni di Levanto: Framura

Per la nostra rubrica “Dintorni di Levanto” vi portiamo oggi a Framura, un piccolo comune del Levante Ligure a pochi chilometri da Levanto situato all’interno di una delle tante insenature e calette tipiche di questo tratto di costa ligure. Si tratta di un comune sparso con circa 600 abitanti a circa metà strada tra le Cinque Terre e Portofino tra il comune di Deiva Marina a ovest e quello di Bonassola a est.

La sua origine è antica, sono state ritrovate, infatti, testimonianze del III secolo a.C. e nel IX sec. fu costruita una torre di avvistamento. Fu citata per la prima volta nel 1128.

Framura non esiste come paesino in sé, ma come somma di cinque insediamenti tra i monti e il mare, che appare all’improvviso. Il porto, ricavato in mezzo a due scogli, ha un fascino sublime e si tinge di rosa al tramonto. Andiamo a conoscere insieme gli highlights da non perdere e come raggiungere Framura da Levanto.

framura

Photo Credits: Viaggio Routard su Flickr

Da Levanto a Framura: come arrivare

In linea d’aria Levanto e Framura sono veramente vicine. Ci sono due modi veloci ed economici per coprire questa distanza: una è il treno, l’altra è in bicicletta. Sia Levanto che Framura hanno la loro stazione: andare da una all’altra costa 2,20€ e si impiegano 8 minuti.

Per quanto riguarda lo spostamento in bicicletta, le due località sono collegate dalla pista ciclopedonale asfaltata Maremonti realizzata sul tracciato di una vecchia ferrovia costiera che passa anche per Bonassola. Si tratta di un percorso completamente pianeggiante che attraversa diverse gallerie illuminate a picco sul mare, con balconi e aperture sugli scorci più belli.

Il percorso in macchina, invece, risulta più lungo e si impiegano circa venti minuti per coprire la distanza. Percorrendo l’autostrada A12 Genova-Rosignano l’uscita è quella di Deiva Marina.

framura

Pic by @annamariagiavardi, reposted by Framura Turismo

Da Levanto a Framura: cosa vedere

Framura è il nome collettivo dato a cinque piccole frazioni di cui è composto il comune: Castagnola, Costa, Setta, Ravecca e Anzo. Queste si estendono dal mare all’entroterra e se arrivate con la pista ciclopedonale da Levanto la prima che incontrate è Anzo. In questa frazione si trovano il porticciolo, una torre di guardia genovese del XV secolo e la cappella neogotica di Nostra Signora della Neve. È sotto l’abitato di Anzo che si trova la Stazione Ferroviaria di Framura.

Ravecca, invece, a monte di Anzo, ha edifici di impostazione medievale e qui si può visitare la Cappella dei SS. Bernardo e Pasquale. La sede del Comune di Framura si trova a Setta, dove svetta un’altra torre di guardia genovese del XV secolo. Nella frazione di Costa si può ammirare una torre carolingia risalente al IX secolo e la Pieve di San Martino che conserva un dipinto del pittore genovese Bernardo Strozzi. Costa, con importanti evidenze artistiche, è un tipico insediamento di crinale dal quale è possibile controllare il mare e l’entroterra. Castagnola, infine, offre al visitatore la parrocchiale di San Lorenzo in cui è custodito il dipinto “La Deposizione” di Luca Cambiaso, famoso pittore del XVI secolo.

framura

Photo Credits: Paul Barker Hemings – Flickr

Il Comune di Framura fa parte dei Borghi più belli d’Italia e il suo mare cristallino è stato premiato per diversi anni di seguito con la Bandiera Blu. Una tradizione perpetrata negli anni e ancora molto sentita a Framura è la Madonna del Mare, cui viene dedicata una delle principali feste dell’estate, celebrata la prima domenica di agosto. Durante questa festa lo scoglio di fronte al porticciolo si riempie di lumini che sono accesi non appena cala la notte, a cui si uniscono fuochi d’artificio dallo scoglio più grande della Liguria posto proprio di fronte a Framura.

anzo

Pic by @simo_sangui reposted by Framura Turismo

Framura e i suoi dintorni sono il paradiso degli amanti del trekking e sono molti gli antichi sentieri che possono essere percorsi ancora oggi. Vi lasciamo questo link con tre sentieri con panorami mozzafiato.

Rispondi

  • (will not be published)